Febbraio è il mese più breve dell’anno ma certamente il più ricco di appuntamenti invitanti: tradizioni alimentari, maschere e risate, cuori e bollicine…e tanto altro.

 

Mentre il gelo copre ancora la terra, la natura si prepara a risorgere e le suggestioni non mancano: arie fredde e pungenti, cieli limpidi e stellati capaci di raccontare infinite storie, paesaggi da fiaba. Questo è certamente il mese più adatto al consumo di cibi fatti di sapori antichi che profumano di cucine di campagna. E come la tradizione ci ricorda, non ci sarebbe carnevale, se non ci fosse martedì grasso e dunque, prima che termini il grande freddo e si approssimino i giorni della quaresima, è bello ancora una volta degustare amati piatti di saporita materia. Certo è difficile trovare il tempo per un arrosto cotto nel forno a legna per 6 ore, ma nulla ci toglie di assaporare appetitose carni rese tenere da lente e doviziose cotture, se qualcun altro lo fa per noi! Senza poi dimenticare che la lentezza della cottura, se fatta con cura e tanta pazienza, preserva sali minerali e vitamine e regala al piatto digeribilità e gusto. D’inverno la luna splende più vivida e apre il cuore al romanticismo di un appuntamento come quello di San Valentino, una festa che affonda le sue radici nella solennità più sfrenata dell’antica Roma, quella della fertilità, famosa per i suoi eccessi e trasgressioni.

 

E mentre festeggiamo  mangiando cose buone, ricordiamoci che: “quando vien la candelora dall’inverno siamo fora!”.

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie. Maggiori Informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close