Trascorse le festività natalizie si inizia a scorgere la fine dell’inverno e l’arrivo della primavera: il giorno della Candelora è simbolico perché si trova a metà tra il solstizio di inverno e l’equinozio di primavera ed è per questa ragione che è nata la consuetudine di pronosticare il tempo meteorologico delle settimane successive. I proverbi dedicati alla Candelora sono tutti legati al clima ed allo scorrere delle stagioni poiché questo periodo del mese di febbraio è dedicato ai riti propiziatori per attirare fecondità e fertilità, riti che saranno determinati anche per l’annata agricola che sta per cominciare.
Si potano le viti, gli alberi da frutto, si riordina il giardino e si prepara l’orto. Dopo il transito dal periodo oscuro del calendario indoeuropeo contrassegnato dal freddo, dal buio e dalla morte dell’inverno si va finalmente verso il rinnovamento del cosmo che si esprime magnificamente con la primavera.
Noi ci stiamo rinnovando e preparando la cascina in tutti gli ambienti dedicati al relax e alla ricettività e vestendoli dei colori della primavera. E nel frattempo? Febbraio è suggestivo, colmo di aspettative e pieno di poesia: “Chi vive sempre nel calore e nella pienezza del cuore e per così dire nell’aria estiva dell’anima, non può immaginarsi il misterioso rapimento che afferra le nature più invernali, che vengono eccezionalmente toccate dai raggi dell’amore e dal tiepido soffio di un solatio giorno di febbraio” (Friedrich Nietzsche).

 

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie. Maggiori Informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close