Buongiorno Sig.ra Lucia, mi sono molto piaciuti degli involtini di vite mangiati di recente da voi insieme a degli amici vegetariani; li ho trovati molto buoni, leggeri e adatti a “sfamare” anche un goloso epicureo come sono io. Mi darebbe un ispirazione per replicarli?
Egr. Sig. Enrico, le do le dosi per 4 persone, poi Lei si regolerà sia in quantità che in variazione del ripieno. Ci vogliono: 12 foglie di vite (non trattata), 100 gr. di miglio, di riso (o altri cereali a Lei graditi), 10 pomodori secchi, erbe aromatiche a piacere, 50 gr. di pinoli, 3 cucchiai di lievito alimentare, 0,5 dl di brodo vegetale, olio extravergine di oliva,  sale e pepe q.b. ed il succo di mezzo limone. Bisogna per prima cosa tagliare il picciolo delle foglie, scottarle in acqua salata bollente per 2 min. e raffreddarle in acqua e ghiaccio; poi vanno stese su di un canovaccio con le nervature verso l’alto e lasciate asciugare. Nel frattempo va lessato il miglio (o il riso) che va raffreddato, posto in una ciotola e mescolato accuratamente con i pomodori secchi tagliati a pezzettini, le erbe aromatiche, il lievito, sale, pepe, olio, il succo di mezzo limone, ed in ultimo i pinoli precedentemente tostati in padella. Prenda ora una pirofila, la unga con un po’ di olio, adagi sul fondo delle fettine di limone e appoggi i suoi involtini che andranno irrorati con del brodo vegetale e ancora un po’ d’olio. Cuociono in forno a 180° per circa un’ora. Buon appetito!

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie. Maggiori Informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close